Regione Emilia-Romagna

Piano regionale per la lotta alla zanzara e la prevenzione delle arbovirosi: attività 2021

Pubblicata il 28/07/2021

Si informa che sono previsti trattamenti adulticidi nel territorio comunale nelle seguenti date:

- notte o primo mattino tra mercoledì 28 luglio e giovedì 29 luglio;

- notte o primo mattino tra venerdì 30 luglio e sabato 31 luglio;

  • - notte o primo mattino tra sabato 31 luglio e domenica 01 agosto.

Si ricorda che:

  • con ordinanza sindacale n. 14 del 18.05.2020, senza limite temporale, sono state stabilite le modalità di esecuzione dei trattamenti adulticidi negli spazi pubblici e privati del territorio comunale di Tresignana;

  • continuano a valere le misure di controllo e limitazione delle zanzare disciplinate all'articolo 36 "Lotta agli insetti nocivi e molesti" di cui al vigente Regolamento per la Convivenza Civile, la Sicurezza e la Qualità della Vita approvato dall'Unione Terre e Fiumi pubblicato su http://www.pm.unioneterrefiumi.fe.it/;

  • la lotta agli adulti è da considerare solo in via straordinaria, inserita all’interno di una logica di lotta integrata e mirata su siti specifici, dove i livelli di infestazione hanno superato la ragionevole soglia di sopportazione;

  • la lotta integrata si basa prioritariamente sull’eliminazione dei focolai di sviluppo larvale, sulle azioni utili a prevenirne la formazione, sull’applicazione di metodi larvicidi;

  • l’intervento adulticida assume quindi la connotazione di intervento a corollario e non deve essere considerato mezzo da adottarsi a calendario ma sempre e solo a seguito di verifica del livello di infestazione presente;

  • peraltro l’immissione nell’ambiente di sostanze tossiche è da considerare essa stessa una fonte di rischio per la salute pubblica, e che comporta un impatto non trascurabile, e vada quindi gestita in modo oculato ed efficace;

Continuano i trattamenti antilarvali nelle caditoie stradali;

La lotta alle zanzare non può avere esiti positivi senza un attivo coinvolgimento della popolazione. I siti a rischio di infestazione da zanzara tigre nelle aree pubbliche sono infatti solo il 20-30% del totale. Il rimanente 70-80% delle zone a rischio è di proprietà privata. E' quindi necessario che i cittadini mettano in atto misure di prevenzione e di trattamento nelle aree di loro competenza. Mettendo in atto alcuni semplici accorgimenti, è possibile contrastare la proliferazione delle zanzare in aree sensibili come balconi, cortili, giardini, parchi, cimiteri e orti. I focolai che non si possono eliminare e nei quali permane l’acqua, come i pozzetti stradali, le caditoie, i tombini e tutti gli altri ambienti nei quali si possa verificare un ristagno vanno trattati utilizzando prodotti larvicidi che l’amministrazione ha messo a disposizione gratuitamente alla cittadinanza;

Nell’ambito dei compiti attribuiti dal “Piano regionale” il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL sarà impegnato nella valutazione del monitoraggio della numerosità della zanzara tigre, nell’informazione al Comune ed ai cittadini, nel coordinamento delle azioni in caso di emergenze, etc...

All’esecuzione, alla vigilanza sull’osservanza delle disposizioni della presente ordinanza e all’accertamento ed erogazione delle sanzioni provvedano, per quanto di competenza: il Corpo di Polizia Locale dell'Unione Terre e Fiumi, l’Azienda USL di Ferrara, nonché ogni altro agente od ufficiale di polizia giudiziaria a ciò abilitato dalle disposizioni vigenti.

Per maggiori info:

- accedere alla pagina del sito della Regione https://www.zanzaratigreonline.it/it;

- presso l’Ufficio Ambiente del Comune di Tresignana: ref. Geom. Annalisa Cantelli

tel. 0533 59102 int. 364 – mail: patrimonio@comune.tresignana.fe.it

ALLEGATI:

- Ordinanza n. 14 del 18.05.2020 completa.


Allegati

Nome Dimensione
Allegato ORD. 14_2020 ZANZARA TIGRE.pdf 186.2 KB
torna all'inizio del contenuto